Province felici, province tristi…

Pubblicato: 5 febbraio 2014 in Alcuni Pensieri, Viaggi
Tag:, , , , , , , , , ,
Galleria Milano

Galleria Milano

In questi giorni si legge in molti articoli la classifica stilata dagli psicologi della Scuola di Psicoterapia Erich Fromm su l’indice di felicità delle nostre province italiane.

Il calcolo è avvenuto su una scala di valori da 1 a 100 sui cittadini delle 110 province italiane, prendendo un campione di 2mila persone, tra i 25 e i 70 anni.

La provincia lombarda di Lecco vince la corona come città più sorridente, con un indice di felicità di 89 su 100 grazie a una grande soddisfazione in riferimento alla qualità della vita, ai rapporti umani tra i cittadini e all’aria buona che si respira.

Lucca

Lucca

Sul podio anche Lucca, Oristano. Ultima posizione, invece, spetta alla provincia di Potenza con un indice di felicità (o di infelicità) di 5 su 100.

Secondo la classifica sembra che siano più felici di vivere nelle proprie città gli abitanti del Nord, rispetto a quelli Sud. La città più infelice del Nord è Imperia che si posiziona al 35° posto.

La classifica delle prime 10 province:

Trento

Trento

Lecco (89)
Lucca (87)
Oristano (83)
Trento (81)
Como (80)
Viterbo (77)
Pordenone (75)
Grosseto (72)
Ravenna (68)
Cuneo (67)

Verona

Verona

Ma quali sono i fattori che rendono felice una provincia? Ce lo spiega Ezio Benelli, direttore della Scuola di Psicoterapia Erich Fromm di Prato:

“Le caratteristiche della felicità sono variabili secondo l’entità che la prova. L’uomo fin dalla sua comparsa ha sempre cercato questo stato di benessere. La felicità si può definire un insieme di emozioni e sensazioni del corpo, della mente, del proprio sé e dell’intelletto che procurano benessere e gioia di vivere, che possono esprimersi nel ciclo di vita di una persona”

Castellana Grotte

Castellana Grotte

Secondo lo studio la gente che vive in provincia si ritiene più felice del 77% rispetto a chi vive in città, la provincia è considerata meno costosa, più tranquilla e meno inquinata. La maggior parte degli intervistati (80%) che vive in provincia non vivrebbe mai nelle grandi città, perché non ama il ritmo sfrenato, l’aria inquinata, il traffico e la difficoltà a trovare parcheggio e soprattutto il grigiore del cemento.

Il presidente della Provincia di Lecco, Daniele Nava alla notizia commenta:

“La Brianza e il Lecchese si confermano terra di voglia di fare e lavoro, nonostante la crisi, a dimostrazione che si può coniugare il lavoro e la propensione a intraprendere con un territorio che riesce ad armonizzare lo svago, grazie anche alle bellezze naturalistiche”

Lecco

Lecco

Quindi possiamo che concludere che aria pulita, buoni rapporti umani tra i cittadini, comodità vincono su tutti, che dire? Trasferiamoci tutti a Lecco, anche se, a mio avviso, le grandi città hanno sempre il loro fascino, basta saperle guardare con gli occhi giusti… 😉

Milano Castello

Milano Castello

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...